in

Come si ottiene Engagement sui social?

Il “Content marketing” favorisce il social engagement, come ho detto più volte, non basta postare un buon contributo attendendo che venga distribuito dal vento, ma è indispensabile creare una strategia a priori.

Cosa fare?

  1. Ascolta il tuo pubblico e rispondi alle sue esigenze, obiezioni, domande, con contenuti mirati usando le sue parole
  2. Vivi i social network e partecipa alle discussioni nelle community, nei gruppi di discussione
  3. Sostieni contenuti di altri imprenditori non aver paura e non vedere i colleghi come nemici creando un seguito sempre più nutrito di follower i tuoi contenuti vengono distribuiti con rapidità esponenziale
  4. il Copy è la nuova SEO! La cura dell’audience, la distribuzione, la promozione e perché no, la pubblicità di contenuti on-line, fanno parte di tutto il tuo progetto di promozione e comunicazione, impara ad usare tutti i mezzi.

Il digital marketing, crea una visione lungimirante a medio lungo periodo, della tua presenza on-line, non credere a chi vende specchietti per le allodole, il vero valore aziendale e all’interno della tua impresa, ma mostrarlo in maniera efficace all’esterno non è facile. Investi in aggiornamento e formazione e scegli un consulente di qualità quando si tratta della tua storia, del tuo brand, della tua impresa economica, soprattutto oggi non puoi scherzare, improvvisare, devi iniziare il tuo percorso  d’ innovazione.

Oggi l’utente è divenuto esigente cosciente curioso, è on-line e per conquistarlo devi far leva sul suo desiderio di partecipazione e d’immersione emozionale in ogni fase della sua scelta o acquisto. Colpiscilo al cuore con i tuoi contenuti, per poi convogliare la sua attenzione sulle tue piattaforme favorendo una una relazione, stabilendo un contatto.

Sarà poi in seconda battuta che farai i conti con la sua razionalità quando valuterà rapporto benefici e costi, e verificherà la tua tariffa. Intanto devi rendere i contenuti attraenti, per interessare e far nascere un desiderio, essere persuasivo fino alla fidelizzazione, alla condivisione all’ engagement e si spera alla conversione.

Avevo detto che lo “Storytelling” diventa una miccia che scatena un mix di emozioni e fiducia!

Cosa piace al lettore? Piacciono un titolo accattivante e l’uso delle immagini ma anche il racconto quindi tradotto il Visual Storytelling

Che cos’è il Visual Storytelling? Quando allo Storytelling vengono affiancate le immagini nasce il Visual Storytelling, l’evoluzione del racconto testuale vera e propria arte dalle potenti sfumature persuasive.

Il Visual Storytelling promuove strategicamente il tuo business attraverso il sapiente uso delle immagini ci insegna come sfruttare al meglio i messaggi visivi che il cervello umano focalizza e processa più rapidamente ritiene più convincente comunica quindi usando info grafica presentazioni splendide fotografie e video, insomma il racconto per immagini vive.

Evoca emozioni, stimola la curiosità fa scattare sottili meccanismi di immedesimazione condivisione invita all’Engagement in una parola ti fa emergere tra le molteplici offerte, esaltando la tua identità, rendendo partecipi i tuoi utenti. Quando racconti il tuo brand utilizza sempre immagini personalizzate di proprietà evita foto stock acquistate su Internet il cliente vuole immergersi nel tuo mondo.Mettici la faccia ma anche la firma le tue immagini devono possedere una voce.

Uno stile narrativo e stilistico che non solo ti farà riconoscere ma soprattutto di farà emergere fra i mille racconti.

I racconti vanno accompagnati da un ottimo Copy.

Come si crea un Copy perfetto? Partiamo dal titolo, deve essere riferito ai bisogni dell’utente in buona sostanza una risposta alle sue domande, per questo si consiglia di includere alcune keyword già nel titolo, rassicurano subito il lettore sul fatto di essere atterrati nella pagina giusta. Parti dei benefici che offri per la legge di reciprocità il lettore restituisce il favore donandoti la sua attenzione, ricorda che sul Web 8 lettori su 10 utilizzano una lettura a scansione, selezionando solo alcuni elementi della pagina.

Molti copywriter suggeriscono quindi di trascorrere un tempo adeguato a costruire il titolo ideale, studi recenti hanno dimostrato come rivestano un maggiore peso visivo la prima e le ultime tre parole del titolo anche definito Headline, ora vi svelo qualche trucco per un ottimo titolo.

L’attenzione del lettore è catturata con grande facilità dei numeri. Sono molto graditi gli aggettivi intriganti e sorprendenti come quelli che implicano la soluzione al problema del lettore. Evita titoli molto lunghi perdono incisività e possono risultare tranciati dei risultati della Serp. Il titolo eccessivamente lungo non va bene.

Ora inizia ad esercitarti non ti abbattere sei solo all’inizio!

Ti svelo le sette regole d’oro per creare un post perfetto:

  1. Titolo killer lavora sul titolo attrattivo e convincente 
  2. Apri con un bug l’Intro in voglia continuare la lettura
  3. Immagini affascinanti la comunicazione visuale ha grande forza 
  4. Corretta formattazione da respiro ai tuoi pensieri e il lettore si sincronizza con te, attento agli spazi bianchi che sono fondamentali donano leggibilità al testo non esagerare con grassetto e corsivo 
  5. Allineate socia al media prendi il testo condivisibile usa widget per segnare il possesso di account social del lettore 
  6. Tono di voce personale trova il tuo tono che comunque deve essere colloquiale e amichevole 
  7. Usa la Call To Action dopo che ti ha donato un po’ del suo tempo fallo convertire

 

Non stancherò mai di ripeterlo: Be social! Fatti trovare, sii attivo e disponibile anche nelle piattaforme social trasmetti l’immagine di te più completa ed evoluta.

Gli utenti associano il tuo essere social ad  un’azienda trasparente, professionale e attenta nei loro confronti.

Se lavori continuamente con una comunicazione coordinata e in linea con il tuo progetto rispondendo alle domande dei lettori offrendo contenuti utili ed interessanti su specifici temi, creando una comunità è una relazione con la tua audience on-line e off line, sarai riconosciuto come autorevole e affidabile.

Fornendo informazioni, dissipando dubbi, rispondendo ai commenti ma anche alle recensioni negative, la tua costanza il tuo impegno il tuo coraggio verranno riconosciute e accertati. Se superi l’esame del Customer Service in tempo reale la fiducia è conquistata e la vendita è assicurata. Se usi i social con saggezza e costruisci la tua udience sarà molto naturale convogliare l’attenzione e creare il famoso “Egagement”.

Fammi sapere se i miei consigli ti sono serviti a migliorare la tua presenza on line!

A presto

Stefania Salvatore

Marketer & Blogger

Loading…

Video editing: perché la musica è importante

Come e perché ottimizzare i link interni del tuo sito